Rinoplastica

Le moderne tecniche di rinoplastica si distinguono dalle precedente per il ridotto approccio demolitivo rispetto al passato.
Una volta si pensava che la rinoplastica dovesse necessariamente prevedere l’asportazione di strutture ossee e cartilaginee del naso per ridurre le proporzioni.
Oggi invece la rinoplastica si basa soprattutto sul rispetto dell’integrità funzionale del naso (ottimizzazione della respirazione nasale) contestualmente al miglioramento estetico con un approccio più conservativo. L’obiettivo è quello di raggiungere un risultato più naturale possibile in accordo con le richieste del paziente.

Preservation Rhinoplasty, la Rinoplastica Moderna!

il difetto più comune che viene richiesto di correggere in un naso è la gobba sul dorso. Pertanto la riduzione del gibbo nasale rappresenta uno passaggio essenziale della rinoplastica chirurgica. In seguito alla rimozione del gibbo, il dorso del naso per quanto ridotto, va ricostruito per ottenere una continuità tra le ossa e cartilagini nasali di destra e di sinistra.
Per più di 50 anni questa tecnica di rimozione del gibbo è stata utilizzata dai chirurghi di tutto il mondo. La tecnica non è scevra da possibili complicanze come irregolarità delle ossa nasali, asimmetria, deformità del dorso come insellamento e problemi respiratori. Per questo motivo la rinoplastica, tra tutti gli interventi di chirurgia estetica, è sempre stata ai primi posti per revisioni chirurgiche a distanza. I re-interventi per correggere le imperfezioni spesso richiedono complesse manovre ricostruttive con risultati non sempre prevedibili.
Immaginiamo il naso come un palazzo molto alto dove all’ultimo piano è presente la gobba e immaginiamo di voler ridurre l’altezza del naso rendendolo dritto. La tecnica più utilizzata fino ad oggi era appunto quella di rimuovere completamente l’ultimo piano in maniera tale da rimuovere la gobba e contemporaneamente ridurre l’altezza del naso. Questo approccio richiede poi la chiusura del “tetto” attraverso l’utilizzo di manovre ricostruttive complesse, dovendo ristabilire una sorta di anatomia dei tessuti del dorso.
Oggi, grazie alla PRESERVATION RHINOPLASTY e alle sue tecniche di conservazione del dorso (LET DOWN) è possibile ridurre l’altezza del naso e correggere la gobba senza asportarla ma modificandone la forma e le dimensioni dall’interno.
I benefici della Preservation Rhinoplasty sono diversi e ormai ben noti:

  • Indolore
  • Si respira dal naso sin da subito
  • Non più i vecchi tamponi di una volta
  • A casa dopo poche ore
  • Meno lividi, meno gonfiore
  • Il giorno dopo a cena fuori (col gessetto)
  • 1 settimana e si rientra al lavoro
  • Risultati naturali

Uno dei benefici più apprezzati di questa tecnica, è la possibilità di respirare sin da subito. Infatti alla fine dell’intervento si posizionano due tamponi nasali all’interno delle narici che permettono una normale immediata respirazione. Non è più necessario utilizzare i vecchi tamponi di garza che bloccavano completamente il passaggio dell’area rendendo il post-operatorio fastidioso e traumatico.
E’ fondamentale sottolineare che non tutti i nasi possono essere corretti con questa tecnica e che in circa il 20-30% dei casi è necessario ricorrere alle tradizionali tecniche di riduzione. Tuttavia, grazie ad un approccio più conservativo, anche con queste tecniche si ottengono oggi risultati sorprendenti e naturali con un più rapido recupero post-operatorio.
Quasi tutti i pazienti tornano alle loro attività quotidiane e sociali dopo solo 7 giorni.

Il Costo? €5,500 – €7,500

Intervento

L’intervento di rinoplastica si effettua in anestesia generale con una degenza di 1 notte in clinica. L’intervento di “Preservation Rhinoplasty” viene eseguito in regime di Day Hospital. La durata dell’intervento è di circa 1 – 2 ore.
Di ogni paziente vengono eseguite foto pre e post-operatorie a distanza di 6 e 12 mesi dall’intervento. In questo periodo vengono seguiti controlli periodici.

Cicatrici

Nella maggior parte dei casi non sono necessarie cicatrici esterne perché le incisioni vengono fatte all’interno del naso, tranne in alcuni casi di rinoplastiche secondarie. Ove necessario si esegue un rimodellamento della punta e/o trattamento del dorso con o senza frattura della piramide nasale.

Post Intervento

Alla fine dell’intervento vengono posizionati dei leggerissimi tamponi che verranno rimossi la mattina successiva e dopo 3 giorni nei casi in cui venga eseguita anche una settoplastica per deviazione del setto nasale. Per quanto riguarda l’intervento di Preservation Rhinoplasty non vengono utilizzati tamponi.
Il paziente viene dimesso dalla clinica senza tamponi ma con un piccolo tutore che viene rimosso dopo circa 7 giorni dall’intervento. Il ripreso delle normali abitudini quotidiane è possibile sin dal giorno successivo ma è consigliabile attendere la rimozione del tutore.
Con le attuali procedure anestesiologiche il dolore è praticamente assente e la rimozione dei tamponi è facile e indolore.

FAQ

Quanto tempo dura il risultato dell'operazione?

Il risultato è definitivo.

Qual è il tempo di riposo dopo l'operazione?

Il paziente deve osservare un periodo di riposo di almeno una settimana e rinunciare alle attività sportive per un mese.

Quali sono i rischi connessi all'operazione?

Rischi specifici possono essere eccessivo sanguinamento e retrazioni cicatriziali indesiderate specie a livello della punta.

Quante visite di controllo dopo l'intervento?

Non più di due nella prima settimane e controlli mensili successivamente.

In quale periodo è consigliato l'intervento?

Non ci sono periodi dell’anno in cui è consigliabile l’operazione o meno.

Ci sono limiti di età?

Si può affrontare la rinoplastica a sviluppo completo avvenuto.

E' possibile risolvere problemi estetici e respiratori assieme?

Certamente, anzi le moderne tecniche di rinoplastica prestano attenzione primariamente alla conservazione di una buona funzionalità respiratoria o al suo miglioramento: quindi l’aspetto estetico e una buona respirazione non dovrebbero mai essere valutati separatamente.

Quante sono le tecniche di operazione di rinoplastica?

Le tecniche operatorie di rinoplastica sono tante perché ogni naso è diverso dagli altri e richiede l’uso di una tecnica operatoria specifica. Per semplicità si può dire che le tecniche operatorie di base possono essere considerate due: quella che prevede incisioni interne e quella con una piccola incisione cutanea a livello della columella.

Prima e Dopo

  • Before-Rinoplastica
    After-Rinoplastica
    Prima Rinoplastica Dopo
  • Before-Rinoplastica
    After-Rinoplastica
    Prima Rinoplastica Dopo