Lifting sopracciglio

E’ di frequente riscontro la richiesta di “alzare il sopracciglio” con le iniezioni di botulino. Non c’è niente di più sbagliato.

La tossina botulinica, limitando o inibendo la contrazione di specifici fasci muscolari, ha la straordinaria capacità di cancellare temporaneamente le rughe della fronte e le zampe di gallina. Questo effetto , tuttavia, è determinato proprio dal blocco della contrazione muscolare con l’effetto di distendere ma non sollevare. Con una particolare tecnica di iniezione riservata solo a specifici fasci muscolari al centro della fronte risparmiando quelli laterali si ottiene in maniera indiretta un effetto di sollevamento delle arcate sopraccigliari. Tutto ciò è temporaneo, l’unico intervento definitivo per sollevare le arcate sopraccigliari è il lifting del sopracciglio o intervento di Castaňares.

Intervento

Questo intervento della durata di circa 30 minuti permette di sollevare di 1-2cm i due terzi laterali delle arcate sopraccigliari. Ciò permette da un lato una distensione indiretta della cute delle palpebre superiori e dall’altro uno sguardo più aperto. Infine elimina quell’atteggiamento spesso involontario di corrugare e contrarre i muscoli intorno al sopracciglio.

Cicatrici

Le incisioni vengono effettuate lungo il bordo superiore del le sopracciglia e le cicatrici saranno quindi nascoste dalle ciglia. I punti si rimuovono dopo 7-10 giorni in maniera del tutto indolore.

Come tutte le cicatrici appariranno inizialmente rossastre per poi schiarirsi dopo un paio di mesi, riparandole nel frattempo dai raggi solari.

Post Intervento

L’intervento si esegue in regime ambulatoriale per cui non sono necessari giorni di degenza in clinica. Sulle cicatrici saranno applicati dei sottili cerotti che si consiglia di portare per circa 2-3 settimane. E’ possibile che si verifichino edemi e quindi gonfiore nella zona operata per circa 7-10 giorni. Il giorno dopo l’intervento è possibile tornare alle proprie abitudini quotidiane.

Costo

I prezzi degli interventi chirurgici sono variabili entro certi limiti a seconda dell'occupazione di sala operatoria, e includono:

- Chirurgo ed èquipe di sala operatoria;
- Spese di ricovero e degenza in clinica;
- Visite e controlli post-operatori;

Il pagamento avviene secondo le seguenti modalità:

- Chirurgo ed èquipe: saldo entro 7 giorni prima dell’intervento
- Clinica: caparra al ricovero e saldo alla dimissione

Quanto tempo dura il risultato dell'operazione?

Il risultato è definitivo.

Quali sono i rischi connessi all'operazione?

Rischi specifici possono essere eccessivo sanguinamento e retrazioni cicatriziali indesiderate.

Quante visite di controllo sono necessarie dopo l'intervento?

Non più di due nella prime due settimane e controlli mensili successivamente.

Quali sono gli accorgimenti pre-operatori?

No, eccetto degli esami preoperatori di routine.

Ci sono limiti di età per sottoporsi all'intervento?

No. Il limite è posto dall’indicazione chirurgica adeguata.

Si può effettuare assieme ad un intervento di blefaroplastica?

Si calcolando in maniera opportuna la quantità di cute in eccesso da rimuovere dalle palpebre superiori

Ci sono periodi dell'anno in cui è più consigliabile l'operazione?

No.

Quale anestesia è consigliata per l'operazione?

L’intervento viene eseguito in anestesia locale in regime ambulatoriale.

La mia forma dell’occhio cambierà?

No. La forma dell'occhio rimarrà la stessa.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information